Storia - Filarmonica Maniago

Vai ai contenuti

Menu principale:

Storia

Filarmonica

La Banda di Maniago, oggi Associazione Filarmonica Maniago, fondata nel 1855, fu una delle prime bande del Friuli Venezia Giulia. Essa fu istituita dall'allora cappellano don Antonio Zuliani, cultore di musica, per migliore l'istruzione musicale di un gruppo di suonatori.
Nel 2005 l'Associazione Filarmonica Maniago ha festeggiato sia il 25° anno di rifondazione che il 150° anno di vita, con l'organizzazione di alcune iniziative socio-culturali musicali. In occasione di questa celebrazione è stato pubblicato il libro "Musicanti in cammino", curato da Luigi Antonini Canterin, Roberto Calabretto e Viviana Urban; l'opera presenta la lunga storia di un gruppo che, con la passione per la musica, anima da molto tempo la vita della comunità maniaghese.  
Espressione di cultura, di aggregazione e collaborazione nel territorio di appartenenza, l'Associazione Filarmonica Maniago vanta una ricca attività nel tempo attraverso:
• presenza agli eventi civili, sociali e religiosi del territorio;
• presenza a cerimonie di speciale contenuto celebrativo, commemorativo, ricreativo e sociale;
• concerti appositamente preparati per feste a cadenza annuale;
• organizzazione di gite-incontri con altre formazioni bandistiche in Italia e all’estero.

 
 

Nell'arco del tempo ha conosciuto momenti felici, ma anche qualche "battuta di aspetto".
Nel 1978 l’A.F.M. riprese l’attività, dopo vent’anni di silenzio, per opera di un comitato promotore che contattò i vecchi suonatori, riconsegnò loro gli strumenti musicali per l’inizio delle prove ed avviò una rapida preparazione musicale-strumentale con un bel gruppo di giovani allievi.
La prima uscita avvenne l’8 aprile 1979 (Domenica della Palme) con una sfilata lungo le vie del Paese, accolta con entusiasmo dalla gente, che manifestò con applausi il proprio gradimento del ritorno della Banda a Maniago. L’organico allora era composta da 35 suonatori e dopo solo due anni superò i 60 componenti.

 
 

La storia della Banda fino al 1959 può essere letta nel volume “Musicanti in cammino”, di seguito riportiamo in sintesi i principali eventi dell’A.F.M. dal 1979, anno della rifondazione.
Il Comitato Promotore (7giugno 1978) era composto da Pollesel Giovanni, Rosa Cudin Mario, Antonin Egidio, Mazzoli Elio, Scarabello Fausto, Olivo Giancarlo e Rosa Brustolo Leo.  
I maestri dal 1978 sono stati: Giuseppe Brandolisio (nel 1978 e inizio 1979), Antonio Marti (dal 1979 al 1986), Mario Zanette (dal 1986 al 1994), Lorenzo Marcolina dal 1995.
I soci suonatori che hanno fatto parte dell’A.F.M. dal 1979 ad oggi sono stati oltre 250. Con la loro partecipazione, guidati dai Presidenti e Consiglieri che si sono susseguiti e dai Maestri Direttori, hanno incrementato l’attività musicale dell’Associazione.
I soci collaboratori (coloro che operano nel silenzio e sostengono il sodalizio con i lavori di appoggio alle attività musicali) non possono essere dimenticati, soprattutto per la loro generosità senza compenso.
Le principali iniziative musicali e non, dell’A.F.M. dalla sua rifondazione (1978) in poi possono essere così riassunte:

1. Rassegna Bandistica provinciale annuale ANBIMA
Nel 1983 (la prima ad essere stata fatta fuori Pordenone)
Nel 1999 (in occasione del ventennale della rifondazione)
Nel 2005 (in occasione del150° di fondazione)

2. Rassegne Bandistiche zonali: sono state numerose, con le Bande specialmente dei Comuni vicini a Maniago, ma sempre anche con la presenza di altre Bande da fuori Provincia e da fuori Regione.

3. Il “Luglio Musicale” – un appuntamento di concerti ogni sabato sera che si svolgono dal 1989 con varie Bande provenienti da ogni regione d’Italia e da altre Nazioni estere.

4. Il “Festival Bandistico - Come suona la mia Banda?”. La partecipazione delle Bande è legata al “Giudizio” formulato da una apposita e qualificata giuria sul livello tecnico raggiunto e su possibili correzioni e miglioramenti.

5. Partecipazione a Concorsi. Buone le performances al vari concorsi di Bertiolo (più volte al 2° e 3° posto nella categoria A) Ottimo il risultato al Concorso di Scandicci (Firenze) nel 2001: prima classificata per sfilata e concerto tra le otto bande provenienti da sette regioni d’Italia.

6. Convegni culturali di conoscenza della musica nei suoi vari aspetti.
Nel 1982-1983-1984 “Scopriamo insieme la musica” (1° e 2° serie)
Nel 1985 “I generi musicali”
Nel 1992 Concerto musicale dal Barocco al contemporaneo. L’arte musicale in Italia nel XVI secolo.
Nel 1999 I mille volti della Musica.

7. Gite-incontro con altre Formazioni Bandistiche fuori regione in varie città italiane e più volte all'estero: in Austria a Lienz, Velden, Villach, Klagenfurt, Barnbach; in Slovenia a Lubjana e Capodistria; in Croazia a Parenzo; nel 1989 negli Stati Uniti a New York (sfilata del Columbus Day) e in Canada a Toronto (concerto nella sede della "Famee Furlane"); nel 1994 in Francia a Parigi (festa dell'Italianità a Villemomble grosso centro della cintura parigina); in Germania Rowangen vicino a Stoccarda nel 2007 (per un gemellaggio con la Banda locale); ad agosto 2010 nuovamente in Francia ad Eguisheim in Alsazia un caratteristico paese nei pressi di Strasburgo.
Evento memorabile: nel 1980 la Filarmonica si è esibita alla presenza del Papa Giovanni Paolo II in Vaticano in Sala Nervi.


 
 

A conclusione di questa breve presentazione storica, una nota di speciale menzione va riservata alla Scuola di Musica, fiore all’occhiello dell’Associazione, vanto e orgoglio al tempo stesso per la diffusione della cultura musicale nel territorio, a beneficio specialmente dei ragazzi. Nata nei primi anni 1980 con l’intento di formare nuove leve per la Banda, si è via via sviluppata anche con altre specializzazioni strumentali fino a raggiungere gli oltre 270 allievi. Inoltre l’A.F.M. in questi ultimi anni ha organizzato un “Campus Estivo” per giovani strumentisti della provincia di Pordenone. Gli eccezionali risultati di aggregazione e crescita musicale sono sfociati in concerti molto apprezzati nei luoghi di provenienza dei giovani strumentisti.
Non da ultimo l’Associazione Filarmonica Maniago può vantare anche un significativo numero di diplomati nei vari strumenti: dopo i corsi musicali all’interno della Scuola di Musica, molti hanno frequentato il Conservatorio conseguendo il Diploma Musicale nella propria specializzazione.

Questa sintesi è stata possibile grazie al prezioso contributo del nostro socio sig. Edoardo Borean





L'Associazione Filarmonica Maniago ha partecipato a diversi concorsi bandistici regionali e nazionali; da ricordare il Concorsi Bandistici Regionali di Bertiolo del 1994 (3^ classificata) e del 1996 (2^ classificata) e il Concorso Bandistico Nazionale di Scandicci del 2001, dove la Filarmonica Maniago si è classificata al primo posto.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu