Regolamento - Filarmonica Maniago

Vai ai contenuti

Menu principale:

Regolamento

Scuola di Musica

Associazione Filarmonica Maniago APS

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI MUSICA


art. 1
L’Associazione Filarmonica Maniago istituisce per l’anno scolastico 2019/2020 i corsi di:   ARPA, BASSO ELETTRICO, BALALAIKA, BASSO TUBA, BATTERIA, CORO PER RAGAZZI, CANTO LIRICO, CANTO MODERNO E JAZZ, CHITARRA CLASSICA, CHITARRA ELETTRICA, CLARINETTO, CONTRABBASSO, CORNAMUSA, CORNO, FISARMONICA, FLAUTO, OBOE, ORGANO, PERCUSSIONI, PIANOFORTE, SASSOFONO, TASTIERA, TROMBA, TROMBONE, VIOLINO, VIOLONCELLO, MUSICA D’INSIEME PER FIATI, MUSICA DA CAMERA, COMBO ROCK, COMBO JAZZ, CORSO AD INDIRIZZO BANDISTICO, CORSO PROPEDEUTICO PER BAMBINI, CORSO DI VIDEOSCRITTURA AL COMPUTER, MUSICOTERAPIA.

art. 2
Gli allievi che vorranno iscriversi ai corsi dovranno sottoscrivere l’annuale tessera sociale e sarà facoltà del Consiglio Direttivo dell’Associazione Filarmonica Maniago accettarne la richiesta. La quota di iscrizione ai corsi, il costo dei diversi corsi ed il calendario delle lezioni saranno comunicati dalla segreteria prima dell’inizio dei corsi stessi. L’inizio di frequenza ai corsi sottintende l’accettazione del regolamento in ogni sua parte.

art. 3
I versamenti delle quote scolastiche dovranno essere effettuati, entro il giorno previsto dal calendario dei pagamenti allegato al presente regolamento, esclusivamente mediante versamento sul conto corrente postale n°12906590 intestato alla Associazione Filarmonica Maniago o con bonifico sul conto Banco Posta IBAN:IT53X0760112500000012906590 o con bonifico BCC IBAN:IT75T0880564890008008900424 e con indicazione del numero di quota. I moduli per i versamenti con gli estremi del conto corrente prestampati sono reperibili presso la segreteria della scuola. L’attestazione di ogni versamento effettuato va obbligatoriamente esibita quanto prima all’insegnante del corso frequentato. La quota di iscrizione dovrà essere versata in segreteria all’atto di iscrizione; il personale della segreteria rilascerà regolare ricevuta. Gli orari di segreteria saranno comunicati ed esposti in bacheca.
L’allievo non in regola con i versamenti delle quote verrà sospeso dalle lezioni sino a regolarizzazione avvenuta, senza alcun diritto di recupero delle stesse.

art. 4
L’anno scolastico è composto da 30 lezioni che si terranno nel periodo ottobre - maggio. Le eventuali lezioni tenute nel mese di giugno non dovranno essere pagate in quanto serviranno al raggiungimento delle 30 lezioni annue previste. I pagamenti sono suddivisi in tre quote cumulative da versare con le seguenti scadenze: 10 ottobre (10 lezioni), 10 gennaio (10 lezioni), 10 marzo (10 lezioni).

art. 5
I materiali didattici (libri, metodi, ance, accessori vari, ecc.) potranno, su richiesta, essere forniti dalla scuola previo regolare pagamento.

art. 6
La scuola dispone di strumenti a fiato che possono essere assegnati, senza spesa alcuna per un periodo da concordare con la direzione della scuola, agli studenti di tali discipline che ne faranno richiesta (disponibilità di magazzino permettendo). In questo modo gli alunni avranno la possibilità di sperimentare le proprie attitudini strumentali senza alcuna spesa aggiuntiva. Trascorso tale periodo, l’allievo che vorrà utilizzare ancora gli strumenti di proprietà della Associazione Filarmonica Maniago potrà farlo concordandone i tempi con la segreteria.
Eventuali danni agli strumenti ed ai materiali in uso saranno addebitati.

art. 7
La RINUNCIA AL CORSO potrà essere effettuata in qualunque momento esclusivamente  tramite la compilazione in segreteria di un apposito modulo. Tale operazione sarà quindi possibile solamente in orario di segreteria ed in presenza del segretario. Il modulo di richiesta sarà redatto in doppia copia (una per la segreteria ed una per  l’allievo). In caso di controversie farà testo esclusivamente l’esibizione di tale documento.
All’atto della rinuncia, la segreteria controllerà che l’alunno sia in regola con i pagamenti per la totalità delle lezioni frequentate. In caso contrario l’alunno dovrà procedere immediatamente alla regolarizzazione della propria posizione.
Nel caso in cui l’allievo rinunciasse al corso senza aver effettuato alcuna lezione, non verrà rimborsata la quota di iscrizione.

art. 8
Le lezioni si terranno esclusivamente presso le sedi e aule assegnate dalla scuola ai vari corsi. La scuola quindi non riconosce a nessun titolo eventuali lezioni impartite in altre sedi.

art. 9
Le lezioni strumentali avranno una durata di 30, 50 o 60 minuti (a seconda del corso scelto) mentre le lezioni d’insieme (solfeggio, musica d’insieme, ecc.) avranno una durata di 60 minuti.

art. 10
A ciascun alunno sarà consegnato un “libretto personale”.  Sul libretto personale saranno riportate le giustificazioni delle assenze, le effettive presenze alle lezioni, i versamenti delle quote mensili, le valutazioni e le eventuali comunicazioni tra scuola e famiglia (e viceversa).
Alla fine dell’anno scolastico il libretto dovrà essere riconsegnato in segreteria.

art. 11
L’insegnante non è tenuto a recuperare le lezioni non effettuate a causa dell’assenza dell’alunno, mentre è tenuto a recuperare quelle non effettuate a causa di una propria indisponibilità (solo nel caso in cui non siano state tenute da un supplente).

art. 12
Durante l’anno scolastico la scuola organizzerà dei saggi pubblici e degli esami di verifica ai quali gli alunni saranno tenuti a partecipare (salvo casi di esonero da parte dell’insegnante stesso, di rinuncia da parte dell’alunno maggiorenne o, per gli alunni minorenni, di richiesta di esonero da parte dei genitori); la mancata partecipazione a tali attività sarà oggetto di “nota di demerito” in sede di esami e di valutazioni di fine anno. La scuola non risponde della preparazione degli alunni esonerati da qualunque momento di verifica.

art. 13
I corsi prevedono programmi di studio annuali stabiliti dagli insegnanti stessi. Il passaggio da un corso a quello successivo avviene tramite il superamento di un “esame di fine corso” dove l’alunno dovrà dar prova di aver completato con profitto il programma di studio del corso stesso e di essere quindi pronto ad affrontare il programma di studio del corso seguente. L’alunno che non si sottoporrà a tali esami potrà continuare a studiare presso la scuola in qualità di “fuori corso”. In questi casi la direzione della scuola non si assumerà alcuna responsabilità nei confronti della preparazione dell’alunno. Agli alunni che sosterranno gli esami di fine anno sarà consegnato un attestato di valutazione.

art. 14
Il presente regolamento deve ritenersi valido a partire dall’anno scolastico 2019/20 sino alla eventuale comunicazione da parte del Consiglio Direttivo di un nuovo regolamento o di eventuali modifiche.

Maniago, 10 settembre 2019


Torna ai contenuti | Torna al menu